Come è strutturato il percorso


In sinergia, psicologa, nutrizionista e formatore CAM (C), ricordano attraverso corsi e sessioni individuali i Principi Fondamentali per un'esistenza vitale.
Una piena consapevolezza che permette alle persone di avere pieno potere nelle proprie scelte.


Gli 8 doni:
regala a te stesso in dono

il potere della respirazione vitale e linfatica
il potere dell'acqua e degli alimenti organici
il potere degli olii essenziali
il potere dell'alcalinità: vai con il verde
il potere dell'energia aerobica
il potere del massimo nutrimento
il potere dell'alineamento strutturale
il potere  di mente e cuore equilibrati



Educarsi alla gestione delle emozioni è fondamentale perchè il cibo non gestito può trasmormarsi nel peggiore dei tormenti.

"Come dovrei vivere la mia vita senza il panico costante, senza l’ansia che mi attanaglia, senza dover poi sempre ricorrere al cibo come soddisfazione immediata dei miei bisogni?
HO BISOGNO DI AIUTO
IO HO BISOGNO DI AIUTO
Non capisce quello che mi sta facendo.
MI STA LETTERALMENTE DISTRUGGENDO.
Forse è giusto devo capire e cambiare ma io sto morendo
" [testimonianza di persona con rapporto disequilibrato con il cibo]


Il percorso cibo e benessere secondo il programma CAM aiuta e sostiene passo dopo passo la persona che necessita dell'intervento necessario a superare la difficoltà, soprattutto quando e se il cibo diventa il problema!

"Non devo più accendere quel televisore maledetto ogni volta che lo faccio nella mia testa scatta l’idea del cibo come se fossero collegati.
Vorrei sentire anche il dottore che con la sua alimentazione aveva fatto passare gli attacchi ora sarei alla fase di mantenimento; ma da quando è iniziata, tutto è precipitato. E' la mia testa sempre e solo la mia testa quello che non va nella direzione giusta e non riesco a controllarla non riesco a controllarla e tutto ricade di nuovo lì sempre lì non ce la faccio più.
Cosa posso fare? Come devo fare ? In questa casa mi sento abbandonata."
[testimonianza di persona con rapporto disequilibrato con il cibo]

Il solo intervento del nutrizionista anche nel suo profondo valore, spesso per alcune persone demotivate e con bassa autostima non è suffciente. Loro necessitano di un attivatore dei buoni propositi che rinnova in loro l'entusiasmo alla salute. Coccolandole con l'attenzione e l'ascolto attivo possiamo farle  sentire pienamente consapevoli che la salute stà nell'agire il cambiamento.
Allora, scatta la leva che trasforma il pensiero nell'azione, non provando più il sentimento dell'abbandono in quanto la pienezza di sè è al Centro di tutto!
Saranno loro a dire no a certi alimenti fonte di disagio o malessere.
 

Allora e solo allora, si rendono conto che niente ha un sapore migliore della Salute e dell'Energia!



Segue la testimonianza di una studentessa affiancata in un lavoro di educazione alimentare e gestione dell'ansia. L'incapacità a gestire questi due aspetti per diversi anni ha agito sulla sua vita creando divensi problemi sul piano della salute oltre che dell'autostima e dei contatti sociali, limitati al massimo.

"Eccomi dottoressa, ecco qui il resoconto della mia "avventura".
Dopo tanti sforzi e fatiche, ce l'ho fatta. Sono partita da una situazione arrivata al limite della sopportazione, l'incapacità a gestire il cibo e le crisi d'ansia dominavano la mia vita sia per le cose più semplici che per quelle più complicate. Non era possibile ogni volta stare male, non riuscire a tenersi con il cibo e dover scappare via da un posto per l'insopportabile dissenteria e dolori di pancia. Arrivata a questo punto ho deciso di intraprendere un percorso per capirmi più profondamente e poter eliminare alla radice i miei problemi, così ho deciso di andare a parlare con una psicologa. Grazie a lei, ho cominciato a guardarmi dentro, ad analizzare le mie debolezze e dopo aver compreso che alla base di tutto stava una bassisima autostima, lei mi ha consigliato una respirazione profonda, diaframmatica per controllare le crisi, mi ha insegnato le funzioni degli alimenti corrispondenti i miei bisogni. Grazie a una consapevolezza maggiore della mia fragilità ho incominciato a pensare di avere anche io le mie qualità, che potevo farcela, ad acquisire sicurezza e grazie alla respirazione sono riuscita a controllare le crisi anche quando ancora l'analisi dentro di me non era entrata in profondità. In questo momento, sono fiera e contenta di poter dire che non ho mai, o quasi mai, crisi grazie ad una ritrovata stima di me stessa e grazie a lei, che mi ha aiutata a tirare fuori un coraggio che pensavo di non avere.
A M

 


 

IL PERCORSO

 

BEN...ESSERE SECONDO IL PROGRAMMA CAM
 
CERVELLO CEREBRALE E CERVELLO INTESTINALE

DIVERSE ETA'...DIVERSE ESIGENZE

SE VUOI...PUOI

La pace

In definitiva, la pace si riduce al rispetto dei diritti inviolabili dell'uomo - opera di giustizia è la pace - mentre la guerra nasce dalla violazione di questi diritti.

Karol Jozef Wojtyla


Moderazione

Uno dei grandi segreti della felicità è moderare i desideri e amare ciò che già si possiede.

Émilie du Châtelet


Nuove idee

Se queste idee non vi piacciono non importa: ne ho altre

Marshall McLuhan
 


Felicità e Malvagità

Nemo malus felix
Nessun malvagio è felice

Giovenale


Legno buono

Il legno buono non cresce negli agi. Più il vento è forte più gli alberi sono forti.

Detto indiano
 


Informativa sui Cookie

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di confrontare i visitatori nuovi e quelli passati e di capire come gli utenti navigano attraverso il nostro sito. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.