La cura dell'alimentazione è fondamentale per il benessere delle persone: siamo quello che mangiamo, ma non solo da un punto di vista fisico, bensì anche da un punto di vista emozionale e cognitivo. Ci nutriamo di cibo, ci nutriamo di emozioni e di informazioni, conoscenze, credenze. Il punto stà proprio qui: quando il principio Organizzativo è sbagliato, questo farà agire producendo costantemente risultati diversi e non graditi rispetto a quelli che si desiderano davvero.

Le attività di crescita della consapevolezza sociale e di diffusione della cultura volta allo star bene con Psicologia Utile stà dando i suoi frutti. Attraverso azioni capillari sul territorio tra Piemonte e Lombardia nell’anno scolastico 2014/2015 abbiamo incontrato circa 1500 studenti, mentre lo scorso anno, il 2015/2016 abbiamo interagito con 2010 studenti di ogni ordine e grado.
 
 
Un successo in termini di numeri che ci rende orgogliosi della nostra Mission.
 
Nutriziopoli vuole
 
Far conoscere il valore nutrizionale degli alimenti
Combattere la sedentarietà e promuovere uno stile di vita sano
Attivare canali con le ristorazioni collettive
Informare sugli aspetti antropologici dell alimentazione
Stimolare la riflessione sulle valenze simboliche del cibo e il suo impatto sulle relazioni sociali
Far conoscere i cibi tradizionali
Favorire un approccio basato sui 5 sensi
Rieducare all'ascolto di sè
Saper vivere e non subire la quotidianità
 
 
La metodologia di NUTRIZIOPOLI si avvale dei seguenti approcci
 
Approccio storico
Questo percorso, affrontato in tempo di crisi economica e quindi di inevitabile ritorno “alla cucina della nonna” permette di rispondere a una serie di domande: come si mangiava prima della globalizzazione, anche alimentare? Abbiamo tutti in mente che alcuni prodotti sono stati introdotti sulle nostre tavole dopo la scoperta del continente americano, ma, al di là delle azioni condotte in un ambito di nicchia, come Slowfood, sappiamo esattamente qual è la cucina tradizionale del nostro territorio? Quali piatti della tradizione abbiamo mantenuto e quali abbiamo perso? Perché? Per ragioni legate al gusto, alla moda, alla praticità o perché le materie prime di cui erano fatti non vengono più prodotte? E in questo caso, quali sono le ragioni che hanno portato a un cambiamento nella produzione?
 
Approccio psicologico
Il Progetto Nutriziopoli nelle realtà che ne fanno richiesta prevede l'attivazione di un percorso formativo per i partecipanti: bambini, ragazzi, adulti allo scopo di educarli alla conoscenza di sè, dei propri bisogni sia fisici che emotivi che cognitivi.
La nostra salute fisica è determinata dalle decisioni che prendiamo.
Decisioni che sono il frutto delle nostre convinzioni personali e dall'assetto di pensieri e principi che governano la nostra idea di salute. Questo significa che se vogliamo massimizzare la nostra energia, la vitalità e in generale la nostra salute, dobbiamo per prima cosa iniziare a esaminare le nostre credenze. Il percorso cibo e benessere mira a diffondere la cultura dello stare bene in un corpo-anima-mente in costante e continua interazione. Questa è la chiave per trasformare e rivitalizzare tutta l'esistenza.
Lo stato di salute esercita un impatto profondo ed indelebile sui nostri pensieri, il modo in cui ci rapportiamo alla vita, ne assaporiamo i piaceri, le esperienze.
 
Approccio medico nutrizionale
Questo percorso toccherà, in modo semplice, preciso e concreto, importanti argomenti scientifici legati a patologie emergenti nella nostra società e riguardanti i ragazzi, in modo che essi stessi possano capire come cambiare il loro stile di vita per poter affrontare al meglio il loro futuro: questo attraverso mini-conferenze accompagnate da momenti interattivi.
 
CORSI PROPOSTI 
 
Mangiare con gli occhi, gustare con il naso! Il ruolo dei sensi nell’alimentazione e nell’educazione alimentare
Il condizionamento pubblicitario nel riempire il carrello della spesa (gioco di ruolo)
A tavola per piacere, non per dovere! La comunicazione a tavola spegnendo il televisore.
Mangio per soddisfare quali bisogni?
Leggere le etichette dei prodotti alimentari
Un menù a…Km zero, basso effetto serra, risparmio idrico (gioco di ruolo)
 
Corsi storici:
L’alimentazione tipo a inizio ‘900
Il fascismo e l’autarchia alimentare
Esiti dell’alimentazione del Ventennio sulla crescita della popolazione
La tavola del dopoguerra
Quando ricchi e poveri mangiavano in modo diverso: viaggio alla ricerca delle caratteristiche di preparazione e presentazione della “cucina delle feste” del secolo scorso
Il tema della fame nei diari dei sopravvissuti alla guerra
La multi etnicità della cucina nella società contemporanea
 
Corso BioPsicoSoma
Stili di vita e abitudini alimentari secondo il Programma CAM
Chi ben inizia è a metà dell’opera (importanza della colazione)
Cibo e psiche: gli alimenti che nutrono e potenziano le cellule nervose
Diverse età..diverse esigenza
Sopravvivere al supermercato
Cervello cerebrale Cervello intestinale
 
ULTERIORI ATTIVITA'
 
Raccontami come mangi: interviste o disegni dei bambini italiani e stranieri sul tema dell’alimentazione (infanzia e primaria)
Scattato e mangiato concorso fotografico (secondaria di primo e secondo grado)
Verdura e Frutta da raccontare concorso di scrittura creativa (secondaria di primo e secondo grado)
Sondaggio sull'alimentazione in famiglia (secondaria di primo e secondo grado)
 
Corsi di Cucina o di lavorazione del pane a cura di GustaMi di Tasty srl
per la cucina a Castellanza, per il pane a Castellanza e Marcallo
 
Gestiamo il Bullismo attraverso la metafora del pane: laboratorio pratico esperienziale con parte redazionale a cura degli studenti. Il fine è di creare un testo significativo che rappresenti l’importanza e il valore del gruppo come risorsa.
 
Imparare a stare in armonia gestendo le emozioni e la mente: laboratori creativi per gestire l’ansia, la paura e la rabbia! A cura Dottoressa Barbara Camilli. Esercizi per la salute del corpo e della mente. Tecniche per una buona disciplina mentale.
 
La corretta respirazione. A cura di Diego Marchesin Formatore. Cosa fare e come gestire la respirazione in ogni occasione al fine di migliorare la resa intellettuale.
 
 
BANDI
 
Gli elaborati saranno utilizzati per concorrere a Bandi a cui Nutriziopoli parteciperà!
 
Bando Museo della Pasta della Fondazione Agnesi di Roma (Vincitori del secondo premio ex-aequo per il Bando del Museo della Pasta della Fondazione Agnesi, sezione Pubblica Istruzione, nell'anno 2014 2015 con la scuola Sacro Cuore di Novara. Sono state premiate le filastrocche e uno spot pubblicitario intitolato "Vivi la pasta")
Bando di APU e ISRN di Novara
Bando di GustaMi di Milano (Vincitori una prima media della scuola Margherita Hack di Novara: il premio una gita al Forno di Marcallo con Casone e allestimento Mostra itinerante nei 5 negozi. Mostra al momento allestita a Castellanza)
Bando della Fondazione Boduelle sede di Roma.
 
Tutto il materiale prodotto inoltre, parteciperà ad una mostra itinerante in Piemonte e Lombardia per GustaMi bistrò, nonchè per la redazione di articoli in riviste scientifiche con le edizioni Tecniche Nuove e Il Panificatore!
 

 

 

 

 
 

Elenco Post

Moderazione

Uno dei grandi segreti della felicità è moderare i desideri e amare ciò che già si possiede.

Émilie du Châtelet


Correttezza, Onestà, Integrità

Coloro che si comportano con correttezza, onestà e integrità non devono temere le forze della disumanità e della crudeltà

Nelson Mandela


Ridere

Chi sa ridere è padrone del mondo.

Giacomo Leopardi


Nuove idee

Se queste idee non vi piacciono non importa: ne ho altre

Marshall McLuhan
 


Grandi e piccoli

Tutti i grandi sono stati bambini una volta
(Ma pochi di essi se ne ricordano)

Antoine de Saint-Exupéry
 


Informativa sui Cookie

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di confrontare i visitatori nuovi e quelli passati e di capire come gli utenti navigano attraverso il nostro sito. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.