Che cosa sono?
Si tratta di contrazioni, involontarie ed improvvise, dei muscoli. Queste rappresentano un disturbo molto frequente nel terzo trimestre specie nel settimo ottavo mese. Solitamente ad essere interessati sono i piedi, i polpacci e le cosce e spesso avvengono la notte con una sintomatologia dolorosa.

Le cause?
È confermata l’ipotesi che la loro insorgenza è dovuta a piccoli squilibri di alcuni minerali del sangue, specie il calcio, il potassio e il magnesio, questo a seguito della modificazione della circolazione sanguigna e anche in conseguenza della stanchezza.

Che fare quando arrivano?
È utile rilassare il muscolo massaggiando con forza e con un movimento dal basso verso l’alto.

Se il crampo riguarda il piede è bene tirare l’alluce verso il corpo piegando in contemporanea il piede in avanti e all’indietro. Se è interessato il polpaccio è consigliato appoggiare la mano al di sotto delle dita del piede e tirare verso l’alto.

È molto utile riscaldare la parte dolente per riattivare la circolazione, ad esempio con impacchi di acqua calda.

Come ridurre il problema?
L’alimentazione può fare molto:  integrare con cibi ricchi di calcio (latte e derivati), potassio (banane, kiwi, limoni, melone, anguria, parmigiano) e magnesio (lievito di birra, frutta secca, oppure sotto controllo del ginecologo assumere degli integratori.

È consigliato fare dello stretching. Per farlo è bene camminare prima una quindicina di minuti prima di coricarsi e fare gli esercizi: ad esempio stirando la gamba e flettere lentamente, avanti e indietro, le caviglie e le dita dei piedi.


22 gennaio 2007

Dottoressa CAMILLI Barbara