L'acero, con la sua foglia a cinque punte, è il simbolo della bandiera canadese.
Se avete la possibilità di fare un viaggio, compratelo direttamente nel Vermont.

Gli Indiani del Canada del Nord degli USA lo utilizzavano già prima dell'arrivo del colonizzatore Colombo. Solo più tardi il suo consumo si diffuse anche tra i coloni Francesi ed Inglesi ed ancora oggi si trova sul tavolo della prima colazione di molti americani.


Dal punto di vista nutrizionale, lo sciroppo di acero si distingue per la ridotta quantità di saccarosio (10/40%), per la ricca presenza di sali minerali (in particolare potassio, calcio, magnesio, manganese, ferro ) e di vitamine (B1, B2, B5, B6, PP acido folico e biotina). La vitamina B1 è conosciuta come "vitamina del morale" per la sua azione benefica sull'attitudine mentale.

È ritenuto un eccellente depurativo e ricostituente, particolarmente indicato per integrare digiuni terapeutici, e regimi poveri di sali minerali e diete disintossicanti. Può essere utile in tutti i casi di gastrite, di costipazione intestinale, di colite spastica.

Lo sciroppo di acero è un dolcificante di antichissima origine, uno dei pochi ad essere estratto direttamente da due alberi, l'acero da zucchero e l'acero rosso (Acer saccharinum e Acer rubrum ) che producono una linfa chiara costituita prevalentemente da acqua 97%. Si presenta sotto forma di liquido zuccherino ottenuto bollendo proprio la linfa dell'acero da zucchero (Acer saccharum) raccolta all'inizio della primavera in Canada e in alcune zone del New England, in particolare nel Vermont.

In questa stagione visto l'elevarsi della temperatura si può preparare un eccellente drink ricco (per l'appunto) di sali minerali e vitamine che aiuterà ad affrontare i primi caldi dissetandoci e donandoti un po' di tono energetico.



Ricetta:

a 300 ml di acqua aggiungete due cucchiai di aceto di mele e due cucchiai di sciroppo d'acero, mescolate bene e bevete durante l'arco della giornata.


Barbara Camilli