Messidoro, come si usava chiamare il mese di Luglio durante la rivoluzione francese, è il mese in cui le piante diventano particolarmente rigogliose e danno il meglio di sé...
messidoro (in francese: messidor) era il decimo mese del calendario rivoluzionario francese e corrispondeva (a seconda dell'anno) al periodo compreso tra il 19/20 giugno ed il 18/19 luglio nel calendario gregoriano. Era il primo dei mois d'été (mesi d'estate); seguiva pratile (periodo compreso tra il 20/21 maggio ed il 18/19 giugno) e precedeva termidoro (periodo compreso tra il 19/20 luglio ed il 17/18 agosto). Il messidoro deve la sua etimologia "all'aspetto delle spighe ondeggianti e delle mietiture dorate che coprono i campi da giugno a luglio"...

...in natura risplendono fiori di mille colori che riflettono la luce del sole i cui raggi caldi  ne accarezzano i petali.... petali che in sé hanno le carezze luminose della luna, che con il suo ciclo infonde di energia ogni creatura della natura.

Alla luce della luna le foglie della betulla assumono proprio riflessi argentei simili alle stelle.
In Scandinavia piantare una betulla in giardino o nel bosco in prossimità comunque della propria casa, significa avere un talismano contro le avversità e le influenze negative degli abitanti della foresta.

La Betulla, è una pianta magica chiamata anche Betulla, Betula Alba L., Betula Pendula, Vituddu, Bedollo, Bedola, Gray Birch, White birch, Bouleau blanc, Betula verrucosa Ehrh, Betula pendula Roth, Betula pubescens Ehrh.

La Betulla (detta anche Signora dei Boschi e Albero della Vita) è una pianta di fertilità, amore e protezione. Viene usata per onorare la Dea dei Boschi. Un cerchio di Betulle è un luogo pieno di magia e rende sacro il bosco in cui si trova. La pergamena di Betulla (se raccolta correttamente) può essere usata a scopi magici, scrivendoci sopra i propri intenti, preghiere o incantesimi. Il suo legno può essere usato per allontanare le energie negative e proteggere. La Betulla ha forti collegamenti con gli esseri elementari dell'acqua e lavorando con essa è possibile entrare in contatto con loro e comprenderli meglio (www.cerchiodibrigit.com).

Per i Nativi Americani la linfa della betulla era un importante fonte di zucchero. La betulla veniva utilizzata in riti di fertilità e di guarigione, la corteccia interna per alleviare il dolore, per fabbricare le canoe a bacello ed i manici delle asce.

Nella stregheria la betulla era associata alla fertilità (ramoscelli per il bestiame e nuovi sposi), alla capacità magica di guarigione, alla protezione. Di legno di betulla erano costruite, secondo la tradizione, la scopa delle streghe.


Barbara Camilli